Vangelo della XX Domenica del tempo ordinario (C)

«Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico!» (Lc 12,49).

Questa parola ci colpisce come una pugnalata! Infierisce ancora di più: «padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre …». Nel momento in cui la nostra cultura riserva alla religione la funzione pacificante, il Vangelo oppone la propria resistenza. La pace tra i popoli non si raggiunge con le scorciatoie, ma solo con percorsi molto lunghi di verità. L’unione in famiglia e nelle comunità può far progressi solamente quando si affrontano gli inevitabili conflitti. Le parole del Vangelo non richiamano la pace che i discepoli hanno sperimentato sulle rive del lago, ma la confusione sofferta attorno al Golgota. La pacificazione dell’animo e della società non è dietro l’angolo, ma all’orizzonte! (commento di Giuseppe Pellegrino).