Solennità Immacolata (A)

«L’angelo le disse: non temere, Maria …» (Lc 1,30).

 

La disponibilità di Maria ha richiesto tempo di maturazione. La sua risposta è stata piena e generosa, ma non esente da domande che attendono risposte. Non ha preteso spiegazioni, tuttavia si è messa in attesa. Questa suspence non è prendersi tempo per calcolare, per contrattare, per far cadere dall’alto la propria disponibilità, per alzarne il prezzo e far sentire in debito colui che sta chiedendo la sua collaborazione. Non è ritrosia. È semplicemente il tempo per prepararsi a dare una risposta piena. Mentre l’angelo parla, Maria raccoglie le forze per dire «ok!» senza spavalderia o ingenuità (commento di Giuseppe Pellegrino).