V Domenica di Pasqua (A)

«… del luogo dove io vado conoscete la via …» (Gv 14,4).

Del luogo di cui parla Gesù possiamo conoscere solamente il desiderio di raggiungerlo! Della cima di una montagna inesplorata non sappiamo nulla, se non l’attrattiva che esercita su di noi mentre saliamo. Della casa che gli sposi hanno visto a distanza passando per strada, non sanno ancora nulla, se non il sogno di farne la loro dimora. Possiamo moltiplicare gli esempi e trovare molte volte questa dinamica: la via umana per raggiungere i luoghi non è quella che troviamo su Google map, intelligenza artificiale, ma quella che appare nei nostri desideri più intensi. È questo il motore di ricerca che ci fa camminare sulla terra, verso le cime dei monti, verso le case, verso gli angoli del mondo che ci attraggono! Il Vangelo non fa altro che soffiare su questo desiderio umano di luoghi in cui incontrare il Padre. Esso dà la spinta ai nostri passi e ci mantiene in ricerca! (commento di Giuseppe Pellegrino).