Solennità di Pentecoste (A)

« … mostrò loro le mani e il fianco … » (Gv 20,20).

Gesù si è presentato a braccia aperte. Come vorremmo abbracciarlo! Ma al momento questo gesto è proibito a noi dalle leggi dell’emergenza sanitaria. E’ una sofferenza dover aspettare il tempo per riprendere ad abbracciare! Forse non era questa la cultura al tempo dei discepoli. Sicuramente però questa è stata la loro sofferenza: avvicinarsi al Maestro e vederne le ferite! Sono pieni di gioia, ma sanno che si dovranno avvicinare a lui tenendo conto della sua sofferenza. Avvicinarsi alle persone per poterle abbracciare è una gioia, ma il percorso passa anche attraverso ferite e sofferenze. (commento di Giuseppe Pellegrino).