XXI Domenica del tempo ordinario (A)

«Tu sei il Cristo, il figlio del Dio vivente» (Mt 16,16).

Di fronte a Gesù molti recuperano i modelli del passato: Giovanni Battista, Elia, Geremia, i profeti … Solamente Pietro mette da parte il passato e guarda al futuro: «Tu sei il Cristo» significa: «Non so chi tu sia, ma guarderò a ciò che farai!». Essere il Cristo vuol dire essere unto per una missione. Quale sia e come verrà compiuta non può essere conosciuto in anticipo. La fede di Pietro è la disponibilità ad attendere che Gesù manifesti se stesso mettendosi in gioco. E’ la disponibilità a vedere le novità del futuro. Sulla medesima roccia si edifica la comunità dei credenti. Non prigioniera di ciò che è passato, la Chiesa scioglie nodi impossibili e mette insieme ciò che sembra inconciliabile. Guarda verso il regno dei cieli, dove il Dio vivente opera novità … (commento di Giuseppe Pellegrino).