Meditazione sul tema del Padre Nostro di don Sebastiano Carlo Vallati

Nella pagina è possibile rivedere la riflessione proposta al ritiro del clero di giovedì 24 settembre

Don Sebastiano Carlo Vallati ha riletto la preghiera del Padre nostro alla luce di autori contemporanei. Continuando così il tema scelto lo scorso anno per la formazione del clero.

Prossimi appuntamenti proposti dal Vescovo

Il Vescovo Piero in una lettera inviata ai sacerdoti e ai diaconi ha presentato i prossimi appuntamenti per il clero e ha voluto fare il punto della situazione dopo gli incontri che ha effettuato nelle scorse settimane nelle zone pastorali. Scrive il Vescovo: “ci siamo confrontati sui progetti che riguardano il futuro: la proposta di un cammino sinodale e la ripresa graduale dei cammini di iniziazione cristiana. Ho percepito la vostra passione per il ministero pastorale unita anche a difficoltà, dubbi e stanchezze. Il tempo che stiamo vivendo è molto particolare, perché ci trova impreparati. Ci spinge a cambiamenti notevoli delle abitudini e delle mentalità nostre e dei fedeli insieme a noi. Talvolta il peso di questo momento porta anche a conflitti ed esasperazioni. Dobbiamo vigilare e pregare per non essere sopraffatti da tentazioni di scoramento, di abbandono, di scontro”.

Ecco i prossimi appuntamenti:

Sabato 26 settembre alle 20 a Centallo è prevista la traslazione delle spoglie mortali di don Stefano Gerbaudo.

Da mercoledì 30 settembre a venerdì 2 ottobre a Vicoforte i preti ordinati negli ultimi quindici anni si ritrovano per una tre giorni di confronto.

Giovedì 8 ottobre dalle 9.30 alle 12 presso il Seminario di Cuneo gli uffici catechistici delle due diocesi proporranno un incontro di formazione per il clero (preti e diaconi) con riflessione e laboratorio sulla Catechesi, in vista della ripresa dopo la sospensione dovuto all’emergenza sanitaria.

Sabato 10 ottobre alle 20.30 in piazza Virginio a Cuneo ci sarà l’ordinazione presbiterale di Dino Costanzo e Alessio Donna.

Formazione del Clero sulla nuova edizione del Messale

Per quanto riguarda il seguito del percorso di formazione del clero, la programmazione è ancora in corso, dovendo tenere conto di molteplici difficoltà organizzative. È previsto ad inizio novembre un incontro di formazione in cui verrà presentato e consegnata la nuova edizione del Messale. Luogo, data e modalità verrà comunicate in seguito. L’accoglienza e l’utilizzo del Messale nelle celebrazioni delle comunità è stato fissato nelle diocesi piemontesi per la prima domenica di Avvento.

Seguiranno nei mesi di novembre e dicembre altri tre appuntamenti di approfondimento sul significato e sull’uso del Messale, rivolti ai preti, in modalità ancora da stabilire. Un percorso più ampio di formazione liturgica per tutti i ministri è in fase di preparazione e si immagina di poterlo proporre per l’anno pastorale 2021/22.