II Domenica di Avvento (B)

«Proclamava un battesimo di conversione …» (Mc 1,4).

Per riconoscere la Sua venuta c’è una gran conversione da fare. Senza conversione profonda è difficilissimo vedere il nuovo che sta nascendo. La pandemia in corso non è sufficiente a convincere il mondo che un certo modo di vivere non ha futuro. C’è stata una grande interruzione di sogni, visioni, progetti … eppure resta forte la tentazione di pensare che sia una pausa per poter riprendere da dove siamo stati interrotti. «Troveremo farmaci e vaccini per poter riprendere». «Conversione!» – ribatte Giovanni Battista. Senza un battesimo di conversione, i cuori non si aprono a riconoscere che un mondo nuovo sta venendo e che lo possiamo accogliere come una salvezza per tutti (commento di Giuseppe Pellegrino).