Festa della Santa Famiglia

«Non avrebbe visto la morte senza prima aver veduto il Cristo … » (Lc 2,24).

Lo sguardo umano non può fare a meno di confrontarsi con la morte, ossia con l’esperienza del buio più grande. La morte degli altri e la propria. Se chiudiamo gli occhi di fronte ad essa non facciamo altro che anticipare il buio e togliere ogni possibilità allo sguardo. Quale alternativa? La promessa fatta a Simeone: tu vedrai la morte, ma sarà il tuo sguardo a portare una luce su di essa. Lo sguardo di colui che ha visto la salvezza resta impregnato di luce, come lo sguardo di colui che ha veduto la disperazione ne resta segnato. Gli umani possono lanciare sguardi di morte anche su quello che vive. Se si lasciano impregnare dal nulla lo diffondono sulle cose attorno a sè. Al contrario, coloro hanno visto segni concreti di salvezza attraversano il buio portando il luccichio dei propri occhi (commento di Giuseppe Pellegrino).