II Domenica di Quaresima (B)

«Fu trasfigurato davanti a loro … » (Mc 9,3).

Un giorno di splendore e bellezza prepara i discepoli ai giorni grigi della passione. C’è una memoria del dolore, che lascia cicatrici. C’è anche una memoria della bellezza, che tiene aperta la speranza sul futuro. Ecco il vaccino con cui Gesù ha preparato i discepoli alla pandemia di dolore che stava riversandosi su tutti di fronte alla condanna e alla passione. Raccogliere e custodire la bellezza prepara una pandemia di guarigione per l’umanità. Gli effetti si vedranno qualche settimana dopo, con l’annuncio della Risurrezione dai morti (commento di Giuseppe Pellegrino).