XXXIII Domenica del tempo ordinario (B)

«Dalla pianta del fico imparate la parabola … » (Mc 13,28).

Gesù invita i discepoli ad andare a scuola dagli alberi. Abituati a cercare maestri illustri e confidare nella sapienza dei dotti, sono mandati a scuola dal fico. Egli si risveglia ai primi tepori, intenerisce i suoi rami e fa spuntare le foglie, pur non sapendo con certezza l’ora esatta per farlo. Talvolta viene sorpreso da gelate primaverili e deve ritirarsi nuovamente. Aprirsi nuovamente alla salvezza, senza sapere in quale ora essa viene, è la sapienza umana che apprende chi va a scuola dal fico (commento di Giuseppe Pellegrino).