Archivi della categoria: opera

ORIENTARSI, PREGARE, GOVERNARE…

Mappe e vedute del territorio cuneese

Pensando alla parola del mese – “orientare” – la prima associazione che ci viene in mente è probabilmente “mappa”: una mappa è infatti il primo riferimento per capire dove ci troviamo – almeno fisicamente – dove vogliamo andare, quale percorso seguire. Un tempo in formato cartaceo, oggi in digitale le mappe sono uno strumento sicuro nella definizione delle coordinate del nostro cammino. Lo sono state … Continua a leggere ORIENTARSI, PREGARE, GOVERNARE… »

Nascere e rinascere

Il fonte battesimale della chiesa del Cuore Immacolato di Maria

La parola del mese – “nascere” – porta alla mente prima di tutto le numerose scene di Natività che compaiono nelle nostre chiese: Natività di Maria, di Gesù, del Battista, di San Sebastiano … immagini spesso affollate di personaggi, angeli, curiosi, fedeli. Ma il tema della nascita e della rinascita tornano a più riprese nell’universo Cristiano, in forme differenti, ma anche con simboli e gesti … Continua a leggere Nascere e rinascere »

Uno sguardo dall’alto

Devozione e storia di un’antica Madonna con il Bambino Anche se in questo periodo di vite “sospese” il mondo sembra essersi fermato, le attività di studio e valorizzazione proseguono, in vista di una futura riapertura. In particolare si lavora alla riscoperta di una delle opere più significative del territorio, la statua della Madonna con il Bambino della chiesa di Pontebernardo. Un’opera sempre molto cara agli … Continua a leggere Uno sguardo dall’alto »

La città in preghiera

Preghiere contro il contagio nella Cuneo dei secoli passati

Il 2020 rimarrà a lungo nei nostri ricordi per il drammatico periodo che stiamo vivendo; eppure sono molte le testimonianze storiche e artistiche che ci raccontano di situazioni analoghe vissute nel passato dal nostro territorio e dalla città di Cuneo. Una delle raffigurazioni più significative è la tela con la Processione delle Confraternite, nella sala San Sebastiano del Museo Diocesano, databile al XVII secolo. La … Continua a leggere La città in preghiera »

Quando la realtà supera l’immaginazione

Restauri e scoperte nelle chiese cuneesi

La ricerca storico artistica lascia poco spazio all’”immaginazione”: per ricostruire la storia e l’aspetto delle nostre chiese ci si affida a documenti e testimonianze attendibili, cercando di avanzare ipotesi ragionate e non fantasiose. Ma succede – a volte – che i lavori di restauro riportino alla luce frammenti e decorazioni che si credevano perduti. Come accaduto nel 2010 a Valloriate. Nel corso della campagna di … Continua a leggere Quando la realtà supera l’immaginazione »

La tela del Suffragio nella parrocchiale di Pontebernardo

Tra i protagonisti del rinnovamento iconografico e artistico delle nostre chiese nel XVII secolo un posto d’onore spetta alle Compagnie del Suffragio e alle Confraternite. Nel giro di pochi decenni si costruirono nuovi altari e si commissionarono nuove tele incentrate sul tema della preghiera e delle Anime Purganti. Uno degli scopi primari delle confraternite e delle compagnie era assicurare ai membri il funerale e la … Continua a leggere La tela del Suffragio nella parrocchiale di Pontebernardo »

Stampi e matrici dell’oreficeria del Quattrocento

Due croci a confronto: Aisone e Caraglio

Molto spesso – parlando di opere d’arte del passato – facciamo riferimento alla loro unicità, in contrapposizione alla produzione odierna, quasi sempre seriale e ripetitiva. In verità, il concetto di “lavoro in serie” è molto diffuso nel Medioevo, più di quanto possiamo immaginare. Tra gli oggetti più ammirati nelle celebrazioni solenni o nelle processioni vi erano certamente le croci processionali: erano costituite da un’anima in … Continua a leggere Stampi e matrici dell’oreficeria del Quattrocento »

GESTI E SUONI DI CINQUECENTO ANNI FA

Alcune riflessioni sulle “Storie della vita della Vergine e dell’infanzia di Cristo” della Madonna dei Boschi di Boves

Uno dei luoghi di arte e fede più conosciuti del territorio diocesano è il santuario della Madonna dei Boschi di Boves. L’interno del santuario è decorato da tre grandi cicli pittorici appartenenti a epoche diverse: il ciclo quattrocentesco con le “Storie della vita della Vergine e dell’infanzia di Cristo”, il grande Giudizio Universale della seconda metà del Cinquecento e la Gloria mariana inquadrata in finte … Continua a leggere GESTI E SUONI DI CINQUECENTO ANNI FA »

La casa della memoria

Il Seicento fu un secolo durissimo per il nostro territorio: guerre, carestie, ma soprattutto la feroce pestilenza narrata anche dal Manzoni decimarono la popolazione. In alcuni paesi morirono addirittura i 2/3 della popolazione… In città, il debito di vite umane fu pagato maggiormente dal quartiere di Santa Maria della Pieve a cui apparteneva la confraternita di San Sebastiano: i confratelli fecero processioni e commissionarono ex … Continua a leggere La casa della memoria »

Andrea Pozzo, Madonna con Gesù Bambino. San Giovanni Battista e San Michele Arcangelo (1685) | CUNEO, Cattedrale

Sull’altar maggiore di Santa Maria del Bosco campeggia una tela di straordinaria qualità: fu dipinta da Andrea Pozzo, uno dei grandi maestri del Seicento.Realizzata per onorare un voto, l’opera venne realizzata dall’artista a Roma, dove era impegnato a lavorare per i vertici dell’Ordine dei Gesuiti, e giunse a Cuneo tra grandi onori.L’odierna cattedrale di Santa Maria del Bosco è un luogo di fede e devozione … Continua a leggere Andrea Pozzo, Madonna con Gesù Bambino. San Giovanni Battista e San Michele Arcangelo (1685) | CUNEO, Cattedrale »