Archivi della categoria: Focus

Sofferenza

La pandemia ci ha insegnato a conoscere in modo nuovo i processi con cui le malattie si diffondono, oltrepassando confini e distinzioni sociali e geografiche. L’insegnamento non è terminato, perché di tanto in tanto giunge una nuova ondata. Il Covid 19, tuttavia, è solamente la manifestazione più recente di un oceano vasto di sofferenza. La tentazione è di chiudere gli occhi, attanagliati dalle passioni tristi … Continua a leggere Sofferenza »

Fratture

Ripartire richiede dis-continuità. Richiede decisioni che sono tagli, abbandono di qualche cosa, sperimentazione di nuove vie. Non tutto il passato può essere portato nel bagaglio del viaggiatore, come sanno dolorosamente i migranti, tra cui anticamente Abramo e gli Israeliti in uscita dall’Egitto, Ulisse, Enea, Robinson Crusoe e tanti altri. Le fratture sono inevitabili, se si vuole ripartire. Anzi, sono necessarie! Interrompere abitudini, mentalità, tradizioni è … Continua a leggere Fratture »

Territorio

Il territorio è una porzione di terra abitata. L’ultima parola è la più importante: abitare. Ossia l’insieme delle strategie che derivano dallo sguardo umano sulla terra. Non uno sguardo solitario, ma acquisito nello scambio con altri che contemplano nella medesima direzione, seppure con sentimenti diversi. Uno sguardo che suscita il ricordo di quanti hanno abitato quel territorio e spinto in avanti ad immaginare quanti lo … Continua a leggere Territorio »

Ripartire

Ripartire può diventare uno slogan muscolare. Oppure un atto di umiltà! Può essere la ripetizione infinita di attività a cui non si vuole rinunciare. Oppure ricerca di un nuovo ritmo con cui vivere! Ripartire, nell’ottica cristiana, è passare attraverso conversioni radicali di mentalità! «Se uno è in Cristo, è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate; ecco, ne sono nate di nuove!» (2Cor 5,17). … Continua a leggere Ripartire »

Cultura sinodale

A proposito dell’attività culturale, vale quanto scrive Salvatore Settis: «Due universi, un passato da ricostruire e un futuro da costruire, devono trovare un punto d’incontro: la relazione profonda tra cultura materiale (del passato) e comunità (di oggi)» S. SETTIS, «Musei riaperti sul nostro futuro», in Il Sole 24 ore (6 giugno 2021). Trovare punti di incontro è anche l’obiettivo del metodo sinodale, che la Chiesa … Continua a leggere Cultura sinodale »

Zuccherare

Dulcis in fundo, tra i verbi della cultura possiamo considerare lo zuccherare, che è attività elementare di dosaggio. Si ispira alla cultura del cibo, con cui ogni madre, svezzando il proprio figlio, dosa momenti, quantità, temperature e ingredienti del cibo. Fin dall’inizio, educa le abitudini e le sensibilità alimentari di colui o colei che viene al mondo. Proseguirà aggiungendo i primi dolorosi divieti: «Basta zucchero!», … Continua a leggere Zuccherare »

Valutare

«Quanto volete darmi perché io ve lo consegni? E quelli gli fissarono trenta monete d’argento» (Mt 26,14-15). Valutare significa attribuire un valore quantificabile, in modo che possa esserci scambio sociale. Il primo esempio biblico è quello avvenuto tra Giacobbe ed Esaù (Gen 25,29-34): il piatto di lenticchie appena cucinato da Giacobbe viene scambiato con il diritto di primogenitura da parte di Esaù. È il prezzo … Continua a leggere Valutare »

Unire

Unire immagini, parole, musica, corpi può dar vita ad un vero spettacolo o ad un film. Ma il collegamento non viene da sé, va costruito con arte. Ecco un primo esempio per indicare quell’attività elementare della cultura che è unire. Non solamente mettere insieme generi diversi. Ma costruire rapporti e dialoghi tra di loro. Unire dei punti significa creare una figura, far nascere una realtà … Continua a leggere Unire »

Tacere

Gli esseri umani sono capaci di tacere! È un’attività elementare dell’anima. Anche nella natura si trova alternanza di suoni e di silenzi. Ma una persona che tace non è semplicemente un vivente che non emette suoni. È un’anima che cerca una nuova posizione in cui collocarsi nell’universo. Di fronte alla sofferenza altrui spesso si giunge a tacere. Quando una persona muore o soffre terribilmente, si … Continua a leggere Tacere »

Spaziare

Con la mente e con lo sguardo si può spaziare. Lo dice poeticamente Leopardi: «… interminati / spazi di là da quella, e sovrumani / silenzi e profondissima quiete / io nel pensier mi fingo …» (L’infinito). È il movimento delle rondini che spaziano nel cielo con ampiezza e libertà. È un’attività che si può compiere anche stando seduti o in piedi, immobili. Ma certamente … Continua a leggere Spaziare »