Archivi della categoria: vangelo domenicale

XVIII Domenica del tempo ordinario (B)

«Io sono il pane della vita …» (Gv 6,35). «Sconfiggere la fame» entro il 2030 è uno dei grandi obiettivi del Millennio! «Alimentare il mondo» è un obiettivo del Vangelo! Nutrire il pianeta e alimentare il mondo non indicano un’unica missione! Nutrire significa rispondere al bisogno basilare che accomuna i viventi. Alimentare, nello spirito del Vangelo, significa rispondere al bisogno di animare il progetto umano … Continua a leggere XVIII Domenica del tempo ordinario (B) »

XVII Domenica del tempo ordinario (B)

«… che cos’è questo per tanta gente?» (Gv 6,9). Che cosa è un giorno di sole nell’arco dei 365 giorni dell’anno? Che cosa sono cinque panini per tanta gente? Che cos’è una cura palliativa per un malato che ormai è alla fine dei suoi giorni? Che cosa è una buona parola per una persona completamente disorientata? La risposta può essere: «troppo poco! inutile!» oppure: «un … Continua a leggere XVII Domenica del tempo ordinario (B) »

XVI Domenica del tempo ordinario (B)

«Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto … » (Mc 6,31). Ritornati dalla missione, i discepoli non vengono intervistati dai giornalisti, né filmati o presentati davanti ad un’assemblea reale o virtuale. Vengono subito portati in disparte per interiorizzare ciò che hanno visto, per ricordare gli ammalati incontrati e le lotte contro gli spiriti cattivi. Così si preparano a ripartire sempre da lì, ossia … Continua a leggere XVI Domenica del tempo ordinario (B) »

XV Domenica del tempo ordinario (B)

«Chiamò a sé i Dodici e prese a mandarli a due a due …» (Mc 6,7). I Dodici vengono divisi a due a due, in sei gruppetti. Divisi per poter diversificare la missione: percorrere sei strade e non una sola. Questa scelta di Gesù viene dopo la sua esperienza a Nazaret, dove tutti erano stati uniti nell’incredulità, nei dubbi, nelle perplessità. Un paese intero aveva … Continua a leggere XV Domenica del tempo ordinario (B) »

XIV Domenica del tempo ordinario (B)

«Lì non poteva compiere nessun prodigio …» (Mc 6,5). In un mondo incapace di riconoscere i prodigi quotidiani, diventa difficile vedere prodigi più grandi. Prodigio è la presenza umana di Gesù tra le case di Nazaret per la durata di quasi trenta anni. Prodigio è il falegname che trasforma il legno grezzo in porte, utensili, materiale di costruzione. Prodigio è il figlio di Maria, che … Continua a leggere XIV Domenica del tempo ordinario (B) »

XIII Domenica del tempo ordinario (B)

«Molta folla lo seguiva e gli si stringeva intorno» (Mc 5,24). Un abbraccio soffocante avvolge Gesù. Se ne libera mettendosi a seguire un singolo: Giairo. Non si lascia interrompere, se non da un’altra persona singola: la donna sofferente. Si occupa di lei e riprende poi il cammino dietro Giairo, fino all’interno della sua casa, al luogo dove era la bambina. Ecco la via con cui … Continua a leggere XIII Domenica del tempo ordinario (B) »

XII Domenica del tempo ordinario (B)

«… lo svegliarono e gli dissero: Maestro, non t’importa che siamo perduti?» (Mc 4,38). Finalmente i discepoli si svegliano e lo invocano! Non è lui ad essere addormentato in mezzo alla tempesta, ma solo essi ad esserlo nella loro resa al progressivo declino del mondo. Ormai la barca è piena d’acqua, sul punto di affondare. Perché non hanno gridato prima? Perché hanno presunto di non … Continua a leggere XII Domenica del tempo ordinario (B) »

XI Domenica del tempo ordinario (B)

«… egli manda la falce, perché è arrivata la mietitura … » (Mc 4,29). Il regno di Dio è discernimento e decisione. Non è aspettare che i frutti cadano da soli. È capacità di riconoscere la maturità del tempo per agire. Non è il regno della Natura, ma quello dell’azione congiunta del Creatore e delle sue creature. Si può esprimere anche con la parabola degli … Continua a leggere XI Domenica del tempo ordinario (B) »

Solennità del Corpus Domini

«… ne bevvero tutti … » (Mc 14,23). La comunione è più della connessione. Va costruita mediante lo scambio che avviene attraverso corpi umani. Una tavolata di persone che mangiano insieme il pane e bevono il vino ha un potenziale di comunione maggiore di ogni fibra superveloce. Certamente si può restare del tutto estranei anche quando mangiamo nello stesso piatto. Ci si può sentire completamente … Continua a leggere Solennità del Corpus Domini »

Solennità della Santissima Trinità

«… nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo … » (Mt 28,19). Nell’epoca contemporanea talvolta associamo il nome di Dio al Big Bang, al grande scoppio di cui ha avuto origine l’universo. Un grande sparo e poi la scomparsa dalla scena. Tutto subito e poi un seguito di indifferenza alle conseguenze … Diversa è la concezione che deriva dal Vangelo e … Continua a leggere Solennità della Santissima Trinità »