XIX Domenica del tempo ordinario (B)

« … il pane che discende dal cielo, perché chi ne mangia non muoia» (Gv 6,50).

Come anticamente era successo al profeta Elia, ogni essere umano può giungere al desiderio di morire. Delusione, stanchezza, smarrimento di fronte ai problemi da affrontare … possono creare un sentimento negativo più forte del naturale istinto di sopravvivenza. Riprendere a mangiare, talvolta, è l’inizio di un nuovo percorso di speranza. Si inizia a comprendere che delusione e stanchezza possono essere la pena di chi ha investito tutto in se stesso. Lo smarrimento sopraggiunto può essere un invito a cercare una nuova luce da cui lasciarsi guidare. Riprendere a nutrirsi di quanto viene dal cielo aiuta a contrastare il desiderio di spegnersi spiritualmente e fisicamente (commento di Giuseppe Pellegrino).