IV domenica di Avvento (C)

«Appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo» (Lc 1,44).

Nel grembo delle madri si sta preparando il futuro del mondo. Le vibrazioni delle voci che giungono dall’esterno li fanno sussultare. È un processo fisico di trasmissione che non possiamo fermare. Quel che giunge non è solamente vibrazione del corpo, ma anche dell’anima. Raggiunge anime in formazione. Nella voce di Maria, vibrazione del corpo, c’è anche la gioia, vibrazione dell’anima. Il bimbo nel grembo percepisce entrambi: sussulta di gioia. La gestazione del mondo non avviene nel privato esclusivo delle madri, ma nel concorso di tante voci esterne (commento di Giuseppe Pellegrino).