III Domenica di Quaresima (C)

«… lascialo ancora quest’anno, finché gli avrò zappato attorno … » (Lc 13,8)

Il vignaiolo prende tempo. Anzi prende la propria responsabilità: non ho lavorato abbastanza per evitare questa situazione di sterilità! Avrei dovuto zappare attorno al fico e non lasciarlo solo. Avrei dovuto concimare le radici, nutrirlo e non lasciarlo a se stesso. Ora voglio farlo. Signore, concedimi una nuova possibilità per lavorare meglio attorno alle situazioni degenerate. Ancora questo 2022 per non abbandonare il mondo ad un destino di fallimento! Zapperò e concimerò … (commento di Giuseppe Pellegrino)