Archivi della categoria: documento

La montagna difficile

Questi ultimi decenni hanno visto riscoprire la montagna da parte della società cittadina, con il conseguente fiorire di strutture ricettive e innumerevoli iniziative. Il grande rischio è quello di dipingere la montagna come un novello Eden, il luogo della perfezione e della pace. I documenti che tutti gli archivi di parrocchie e comuni montani conservano sono utili testimoni per ricordarci che l’uomo anche in montagna … Continua a leggere La montagna difficile »

Sguardi profetici dal passato

Succede alle volte che i luoghi e gli edifici che frequentiamo ci sembrino sempre esistiti in questo attuale modo e i piccoli o grandi cambiamenti ci spiazzano. Lo sguardo profetico a cui accenna don Giuseppe si inserisce proprio nel precedente ragionamento e promuove una maggiore attenzione alla storia. Guardando nell’Archivio storico diocesano emergono tanti atti ufficiali, come i decreti, per l’erezione a parrocchia di cappelle … Continua a leggere Sguardi profetici dal passato »

Ripartenza: dimenticare o…?

Da settembre 2021 gli articoli di questa newsletter sono incentrati su una parola, molto di moda in questi mesi, riproposta con diverse sfumature da don Giuseppe: ripartenza. L’ottimismo di questo termine ha dovuto cedere il posto alla notizia dei combattimenti in Ucraina: com’è possibile che si torni a combattere nel 2022, con tutta la storia che ci è alle spalle? Forse che non sia una … Continua a leggere Ripartenza: dimenticare o…? »

Leggere il Vangelo negli archivi

Ripartire dal Vangelo è diventato come uno slogan molto sentito e ripetuto nella Chiesa di questi anni. Ebbene, anche nel settore dei beni culturali ecclesiastici è sano riproporre questo punto di vista. Rimanendo nel settore archivistico, ripartire dal Vangelo significa leggere le fonti come momento di tradizione, letteralmente di consegna, del Vangelo. La corrispondenza dei sacerdoti al Vescovo o le relazioni in preparazione alla visita … Continua a leggere Leggere il Vangelo negli archivi »

Accogliere il vicino: l’esempio dell’episcopato di Monsignor Travaini

L’atto di accogliere non è per nulla scontato, né senza difficoltà. Sono diverse le testimonianze di accoglienza conservate nell’Archivio storico, ma forse per una Diocesi il momento di un’accoglienza più visibile è il cambio del Vescovo diocesano. Nel momento in cui la Santa Sede designa un nuovo vescovo per la Diocesi, sono emessi dei documenti ufficiali: sono le bolle di nomina, cioè atti del Papa … Continua a leggere Accogliere il vicino: l’esempio dell’episcopato di Monsignor Travaini »

Oblio della sofferenza?

Perché mai si dovrebbe ripartire dalla sofferenza? Cancelliamo, dimentichiamo la sofferenza, consegniamo all’oblio ogni sua traccia! Gli archivi invece sono pieni di tracce di sofferenze. Nell’Archivio storico diocesano la più evidente è l’insieme delle copie dei registri parrocchiali degli atti di morte, oltre che i registri dei bambini esposti. Leggendo altri documenti emergono sofferenze più quotidiane legate a situazioni di povertà. A titolo di esempio, si … Continua a leggere Oblio della sofferenza? »

Confini: fratture sulla carta

Nel fondo archivistico della Curia vescovile è conservato un pass rilasciato dalla Nunziatura apostolica di Torino a don Felice Boeri (1815? – 1889) per potersi recare a Roma nel maggio 1862. Antenato dei nostri passaporti, sono indicati alcuni tratti fisici, la condizione lavorativa e la domiciliazione. Questo documento ha permesso al prevosto di Castelletto Stura di entrare nello Stato Pontificio, cioè gli è stato concesso … Continua a leggere Confini: fratture sulla carta »

Disegno di un territorio

Definizione di territorio: «regione o zona geografica, porzione di terra o di terreno d’una certa estensione» (Treccani online, settembre 2021). Quando si vola, si ha l’opportunità di vedere il territorio, cioè la zona che sentiamo più o meno appartenente a noi, perché ci abitiamo, ci lavoriamo o per via di ricordi. Quindi l’idea di territorio è strettamente legata alla vita di persone; allo stesso modo, … Continua a leggere Disegno di un territorio »

Ripartire dalla memoria

Nel giugno del 1957 le intense precipitazioni provocano numerose alluvioni; ad essere maggiormente colpite, in Piemonte, sono le province di Torino e Cuneo. In particolare è l’alta Valle Stura a soffrire: Argentera è sepolta fino ai primi piani delle abitazioni; Prinardo, ancora con i segni dell’incendio appiccato dai Nazifascisti, è pericolante; i campi fino a Roviera di Vinadio sono devastati. Le altre valli hanno subito … Continua a leggere Ripartire dalla memoria »

Ricordati di non dimenticare: ascolto, confronto e cambiamento con l’archivio.

L’archivio non serve a niente. Se poi l’archivio è della chiesa, men che meno, si occupi di cose più importanti e urgenti! Non è difficile sentire questa affermazione nelle conversazioni ordinarie, nel momento in cui dici di lavorare in un archivio o di fare una ricerca. A ciò aggiungiamo una miriade di stereotipi, a volte alimentati anche da film o libri. Allora quale è il … Continua a leggere Ricordati di non dimenticare: ascolto, confronto e cambiamento con l’archivio. »