Tacere

Gli esseri umani sono capaci di tacere! È un’attività elementare dell’anima. Anche nella natura si trova alternanza di suoni e di silenzi. Ma una persona che tace non è semplicemente un vivente che non emette suoni. È un’anima che cerca una nuova posizione in cui collocarsi nell’universo.
Di fronte alla sofferenza altrui spesso si giunge a tacere. Quando una persona muore o soffre terribilmente, si fa silenzio. Così anche davanti a gesti di umanità, si riconosce che il modo migliore per onorarli è non aggiungere parole. Di fronte ai grandi interrogativi, dopo il cammino lungo delle parole, dei discorsi, dei ragionamenti, si giunge ad un tacere maturo, che non è pigrizia mentale, superficialità, rassegnazione.
Tacere è un punto di arrivo, non un punto di partenza. Per la ricerca intellettuale, per i tentativi di dialogo con le persone, per l’assunzione delle responsabilità. C’è un silenzio pigro e colpevole, complice dell’ignoranza e dell’ingiustizia, che copre cattiverie e abusi. Al contrario c’è un silenzio maturo, consapevole del limite proprio e della vastità del mistero su cui ci affacciamo. Giungere a tacere vuol dire disporsi a riprendere l’azione e la parola con minori imprudenze e spavalderie, più consapevoli di quanto possiamo e non possiamo compiere.
Certamente nel tacere c’è un congedo, un distacco da quanto si è detto e fatto precedentemente. Richiede libertà interiore e distacco dal passato, autocorrezione e conversione. Procura sofferenza e disorientamento iniziale. Ma tacere è necessario per ascoltare nuove voci, per sviluppare nuova sensibilità, per riconoscere le orme del mistero di Dio nella storia del mondo.
«Mi metto la mano sulla bocca. Ho parlato una volta, ma non replicherò, due volte ho parlato, ma non continuerò» (Gb 40,5).

II Domenica di Quaresima (B)

«Fu trasfigurato davanti a loro … » (Mc 9,3).

Un giorno di splendore e bellezza prepara i discepoli ai giorni grigi della passione. C’è una memoria del dolore, che lascia cicatrici. C’è anche una memoria della bellezza, che tiene aperta la speranza sul futuro. Ecco il vaccino con cui Gesù ha preparato i discepoli alla pandemia di dolore che stava riversandosi su tutti di fronte alla condanna e alla passione. Raccogliere e custodire la bellezza prepara una pandemia di guarigione per l’umanità. Gli effetti si vedranno qualche settimana dopo, con l’annuncio della Risurrezione dai morti (commento di Giuseppe Pellegrino).

Dal settore Cultura la parola del mese di marzo: tacere
Una persona che tace non è semplicemente un vivente che non emette suoni: è un’anima che cerca una nuova posizione in cui collocarsi nell’universo
Veglie di preghiera per condividere la sofferenza e la solitudine della pandemia
Seguendo la preghiera di Gesù al Getsemani, a Cuneo nella chiesa del Sacro Cuore: 11 marzo, 25 marzo e 3 aprile
Prosegue il percorso del Sinodo diocesano di Cuneo e di Fossano
Venerdì 12 febbraio i delegati sinodali si sono incontrati in videoconferenza con la segreteria e il Vescovo che ha scritto una nuova lettera per incoraggiare il cammino intrapreso
Il Messale come libro per la comunità
Continua online il percorso di formazione del clero delle diocesi di Cuneo e di Fossano - VIDEO
Rimanete nel mio amore: produrrete molto frutto
Lunedì 25 gennaio alle ore 21 un incontro di riflessione online nella Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani
XXXII Giornata del dialogo tra cattolici ed ebrei
Meditando insieme il libro del Qoelet: perché senza Dio è tutto un soffio - VIDEO

Iscriviti alla nostra Newsletter

Donazioni

Per eventuali donazioni in favore delle iniziative culturali della Diocesi di Cuneo, utilizzare il codice IBAN IT61 J030 6909 6061 0000 0006 002 intestato a DIOCESI DI CUNEO, presso Banca Intesa Sanpaolo, indicando la causale: Donazione per iniziative culturali della Diocesi di Cuneo. Grazie a quanti vorranno contribuire!

CANTIERE DEL MESE

Restauro dell’organo a Rittana

Prima del principio era il silenzio. “La… Read More

OPERA DEL MESE

Il silenzio della guerra

Se le chiese hanno un odore, è… Read More

DOCUMENTO DEL MESE

Nuove vite nel silenzio

Cosa succederebbe se gli archivi fossero persone… Read More

LIBRO DEL MESE

Rahner, Tu sei il silenzio

La parola silenzio non compare nei testi… Read More

PELLEGRINAGGIO DEL MESE

Esplora oltre 5 milioni di oggetti d'arte, edifici di culto, libri, fondi archivistici ed istituti culturali