Parrocchia Sant’Anna di Bernezzo

Recupero delle coperture

La parrocchia di sant’Anna si estende per tutto il territorio dell’omonimo vallone sito nel comune di Bernezzo. La prima notizia sicura dell’esistenza di una chiesa dedicata a sant’Anna si trova in una relazione sullo stato della parrocchia santi Pietro e Paolo in Bernezzo, datata 1784, in cui si rende nota l’antica consuetudine di andare in processione alla cappella. Sul muro esterno della chiesa, sotto il cornicione del tetto dal lato della casa canonica, appare una data all’incirca dello stesso periodo: forse
indica l’anno in cui terminarono definitivamente i lavori della copertura della struttura.
Nel febbraio 1917 il vescovo di Cuneo, mons. Gabriele Moriondo, eresse la parrocchia di sant’Anna e nominò primo parroco il cappellano don Francesco Vietto. La popolazione all’epoca si aggirava intorno sulle settecento unità. Oggi la comunità cristiana è costituita da poco più di un centinaio di persone. Come succede in molte piccole realtà ecclesiali i legami tra le persone è molto vivo e si manifesta in servizi svolti quotidianamente con diligenza e con straordinaria generosità sia a favore della chiesa che degli altri. Dopo i festeggiamenti del centenario della parrocchia, nell’anno 2017, emerse la necessità di provvedere alla ristrutturazione del tetto della chiesa. Nei periodi di abbondanti piogge e prolungate intemperie, infatti, manifestava palesi inadeguatezze tanto che sulle pitture della navata centrale e sulle volte delle cappelle laterali apparivano segni evidenti di umidità e di infiltrazioni d’acqua. Francamente, il lavoro si presentava di proporzioni enormi per le possibilità economiche della parrocchia, eppure era indispensabile mettere mano all’opera.
Grazie alla determinazione della popolazione e del Consiglio Parrocchiale Affari Economici, all’attenzione e alla sensibilità della Curia diocesana, si è giunti nel 2018 a elaborare un progetto che ha visto nei mesi di settembre, di ottobre e di novembre 2019 la realizzazione della ristrutturazione del tetto. I lavori sono stati compiuti dall’impresa edile Destefanis di Valdieri e il legname è stato fornito dall’ILMA.
L’opera è stata resa possibile, oltre che dalla generosità dei parrocchiani, dal fondamentale apporto dei fondi dell’8xmille, senza i quali non sarebbe stato possibile realizzare il progetto nelle modalità che si sono concretizzate, e peraltro, senza creare gravi squilibri finanziari all’ente parrocchia.

Don Roberto Mondino