III Domenica di Pasqua

«Un fantasma non ha carne e ossa … » (Lc 24,39).

L’invisibile mette paura, perché non sai dove aspettartelo. Inoltre, immobilizza, perché non sai che cosa fare. Lo stesso vale per ciò che è troppo piccolo (come un virus) o troppo grande (come un cambiamento ambientale). Ecco i fantasmi che si aggirano oggi nella società: le mani invisibili dei sistemi sociali, i virus che contagiano corpi e anime, i cambiamenti ambientali talmente grandi da non riuscire a vederli. Sorgono spesso dubbi e paure, ma difficilmente azioni. Prevale il senso di impotenza a togliere fiducia in quanto possiamo fare. Il Risorto si presenta in carne e ossa, mangia pesce arrostito … per incoraggiare i discepoli ad investire con fiducia negli atti quotidiani con cui ci prendiamo cura del mondo (commento di Giuseppe Pellegrino).