Archivio storico diocesano

“L’avere il culto degli archivi vuol dire dare a noi stessi e a chi verrà
la storia del passaggio di questa fase, del passaggio del Signore nel mondo”
(Paolo VI, 26 settembre 1963)

 

La Diocesi di Cuneo è stata istituita con la bolla “Beati Petri Apostolorum Principis” del 17 luglio 1817

Da quella data la Curia vescovile ha iniziato la produzione e la raccolta dei documenti utili per l’amministrazione dei beni e l’amministrazione dei sacramenti nel territorio diocesano, nel costante dialogo con le istituzioni civili.

L’Archivio diocesano, secondo i canoni 486 e 491 del Codice di Diritto Canonico, è istituito con le seguenti finalità:

a) la custodia dei documenti prodotti e ricevuti dalla Curia diocesana e da altri Enti ecclesiastici, garantendone la corretta conservazione e l’ordinamento

b) la valorizzazione dei documenti di interesse storico, promuovendo la diffusione della cultura e della memoria

I documenti conservati riguardano per lo più l’arco cronologico dal 1817, con alcuni atti precedenti tale data.

Per le notizie antecedenti la fondazione occorre rivolgersi:

● alla Diocesi di Asti: per le parrocchie di Cuneo, Oltre Gesso, Val Colla e Val Vermenagna inferiore, fino al XV secolo;
● alla Diocesi di Mondovì: per le parrocchie di Cuneo, Oltre Gesso, Val Colla e Val Vermenagna inferiore, dal XV secolo; per tutte le parrocchie, dal 1806 al 1817;
● all’Arcidiocesi di Torino: per le parrocchie dell’Oltre Stura, Cervasca, Vignolo e Valle Vermenagna superiore, fino al 1592; per le parrocchie della Valle Grana, fino al 1511; per le parrocchie di Caraglio e Valle Stura, fino al 1806;
● alla Diocesi di Fossano: per le parrocchie dell’Oltre Stura, Cervasca, Vignolo e Valle Vermenagna superiore, dal 1592;
● all’Abbazia di San Michele della Chiusa: per le parrocchie di Bernezzo, fino al 1806;
● alla Diocesi di Saluzzo: per le parrocchie della Valle Grana, dal 1511;
● alla Diocesi di Ventimiglia: per le parrocchie dei comuni di Tenda e Briga fino al 1860 e dal 1886;
● alla Diocesi di Nizza: per la parrocchia di Mollières fino al 1860 e dal 1946.

Per ulteriore materiale storiografico relativo alla diocesi, ad enti e persone, si rimanda alla pagina [in costruzione].

La documentazione conservata nell'archivio diocesano è composta da copie degli atti anagrafici delle parrocchie (battesimo, matrimonio, morte) dal 1838, atti delle visite pastorali, relazioni parrocchiali, decreti vescovili, ordinazioni, investiture e assegnazioni di benefici, cappellanie e parrocchie, carteggio con Enti civili, Religiosi ed altri Enti ecclesiastici (parrocchie, confraternite, compagnie…) operanti sul territorio diocesano.

A questa documentazione si aggiungono altri fondi archivistici che sono stati accolti presso l’Archivio storico: l’elenco completo dei fondi presenti è disponibile in questa pagina o digitando “Archivio diocesano di Cuneo” a questo link

L’Archivio è stato riordinato parzialmente nel 1995, mentre a partire dal 2012 si è iniziata la collaborazione con il progetto nazionale CEI-Ar, permettendo la totale schedatura e il successivo riordino su supporto informatico.

Gli inventari, cioè gli elenchi della documentazione, sono il risultato finale di queste operazioni, e ora sono a disposizione dell’utente, anche online

L’Archivio è aperto al pubblico negli orari e nelle modalità indicate; parte della documentazione è soggetta a limitazioni della consultazione per rispetto della normativa sulla privacy e per motivazioni di salvaguardia. Per ulteriori informazioni sulla consultazione si rimanda al Regolamento dell’Archivio storico diocesano e alla modulistica presente nel sito.

Il personale dell’Archivio, insieme alla Biblioteca diocesana e al Museo diocesano, è inoltre a disposizione per organizzare momenti di promozione culturale, incontri formativi, tirocini e forme di collaborazione con altri istituti culturali e scolastici.